Categorie
Kitesurf Sardegna

Campionati del Mondo Formula Kite 2022 al Poetto di Cagliari in Sardegna

Fonte: Sardinia Grand Slam

Classifiche Campionato del Mondo di Formula Kite 2022

16.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite: La Slovenia dei giovani fenomeni colpisce a Cagliari: Vodisek Campione del Mondo di Formula Kite

Sulla scia di Luka Doncic e Tadej Pogacar, la Sardegna incorona un altro giovane sloveno dal futuro assicurato, con vista Olimpica Parigi 2024. La statunitense Daniela Moroz trionfa tra le donne ed entra nella storia: è sei volte Campionessa del Mondo. Italiani sugli scudi al Poetto: 5° Pianosi, 9° Boschetti

Poco più di 2 milioni di abitanti, ma una cultura sportiva con pochi eguali a livello mondiale. E’ la Slovenia la regina dei Campionati del Mondo di Formula Kite, che quest’oggi, domenica 16 ottobre, hanno vissuto al Poetto di Cagliari una giornata conclusiva ad elevata spettacolarità che ha premiato Toni Vodisek, ventiduenne di Capo d’Istria dal presente e futuro assicurato. Daniela Moroz si è invece imposta tra le donne entrando ancor di più nella storia della disciplina Olimpica del kite: per la statunitense è il sesto titolo iridato.

VODISEK RE DEL POETTO. PIANOSI 5°, BOSCHETTI 9°
Sulla scia degli illustri connazionali, Luka Doncic (pallacanestro) e Tadej Pogacar (ciclismo), Vodisek è il nuovo giovane asso proveniente dalla Slovenia, un piccolo Paese capace di esprimere autentici fuoriclasse dello sport mondiale.

Dopo aver conquistato l’Europeo a Lepanto, in Grecia, Vodisek si è ripetuto al Sardinia Grand Slam di Cagliari. Una fresca candidatura per i Giochi Olimpici di Parigi 2024, dove il kite debutterà come disciplina a cinque cerchi. Vodisek si è lasciato alle spalle il singaporiano Maximilian Maeder e il francese Axel Mazella, a coronamento di una settimana di alto spessore tecnico. Maeder ha vinto la prima regata di finale, favorito da una caduta di Vodisek che lo inseguiva a breve distanza, e acciuffando lo sloveno a “-1” dalla medaglia d’oro. Nella seconda Toni ha chiuso i conti, liberando così la sua gioia che era rimasta contenuta e sobria dopo il successo continentale.

“Noi sloveni sappiamo di essere un piccolo Paese – ha detto un raggiante Vodisek – e ci aiutiamo tutti, ci diamo una mano a vicenda: così riusciamo a diventare grandi. Ora speriamo che di andare così forte fino alle Olimpiadi. Il mio segreto? A casa mi amano tutti e ho un grande team. Un grazie speciale a Nico Parlier, che è in questi giorni mi ha dato una mano a farmi stare sereno e rilassato. Il duello con Maeder? Ieri ho detto a Max: ti voglio bene e se vinci vengo ad abbracciarti, ma se vinco io aspetto te”.

Nella prima regata della semifinale A, volando sui 13-17 nodi di scirocco, Axel Mazella aveva raggiunto in finale Vodisek e Maeder, capitalizzando con una vittoria il vantaggio acquisito fra qualificazioni e Medal Series. Theo de Ramecourt aveva fatto lo stesso, vincendo il testa a testa con Riccardo Pianosi nella prima prova della semifinale B: il marchigiano è caduto a poca distanza dall’arrivo. Gara compromessa in partenza invece per Lorenzo Boschetti, messo fuori gioco da una manovra (non contestata) di De Ramecourt. “Ce la siamo giocati io e Theo – le parole di Riccardo Pianosi, quinto assoluto – sono rimasto un po’ dietro. Ho provato in tutti i modi a infilarmi anche all’ultima strambata ma non ce l’ho fatta. Era un’impresa quasi impossibile, concludo il Mondiale senza rimpianti”. Nono posto finale per l’altro azzurro Boschetti.

DANIELA MOROZ METTE LA SESTA TRA LE DONNE
Partita, come da regolamento, con due vittorie nella finalissima, Daniela Moroz ha chiuso subito i conti nella prima regata davanti a Lauriane Nolot (caduta mentre era al comando), Ellie Aldridge e Katie Dabson. Sesto titolo per Moroz, che scherza sulla difficoltà nel conteggio: “Ora mi serviranno due mani, ma è decisamente un bel problema. Lauriane è stata velocissima alla partenza, ma io sono rimasta vicina abbastanza da sentirmi sicura di poter fare la mia mossa. La sua caduta mi ha facilitato il compito. Dedico il successo al mio team che ha lavorato tutto l’anno per preparare al meglio questo evento”, le parole della campionessa statunitense.

In precedenza, squalifica UFD nella prima regata di semifinale A aveva solo rinviato l’appuntamento di Ellie Aldridge con la qualificazione alla finale. La britannica ha escluso ogni altro rischio aggiudicandosi la seconda gara. Nella semifinale B la grande protagonista è stata Gaia Zukerman, che ha vinto due prove consecutive, approfittando di due cadute della favorita Katie Dabson e annullando di fatto il doppio vantaggio con la quale la britannica aveva iniziato la giornata. Ad appaiare le due, vincendo la gara 3 di semifinale B femminile, è stata l’australiana Breiana Whitehead. Dabson l’ha infine spuntata in gara 4 raggiungendo Moroz, Nolot e l’altra britannica Aldridge.

IL BILANCIO
Soddisfazione nelle parole del Presidente del CONI Sardegna Bruno Perra e dei responsabili dell’organizzazione, Giandomenico Nieddu, Presidente di GLE Sport, e Mirco Babini, numero uno di IKA, la Federazione Internazionale di Kiteboarding.

“Questo Mondiale è l’ennesimo evento meraviglioso che si è tenuto in Sardegna – ha dichiarato Bruno Perra. – Sono veramente orgoglioso del fatto che la Sardegna riesca ad organizzare manifestazioni sportive di spessore internazionale coinvolgendo sempre nuove Federazioni. Credo che il tutto sia particolarmente stimolante per le istituzioni e per i giovani che si avvicinano alla pratica sportiva”.

“E’ stata una grande settimana, dove Cagliari ha dimostrato ancora una volta di essere una città perfetta per accogliere eventi sportivi di spessore internazionale. Oltre 300 persone per una quindicina di giorni hanno popolato la spiaggia del Poetto regalando spettacolo a tifosi e curiosi con le loro manovre sull’acqua. Il kite è uno sport in crescita, non a caso è stato inserito nel programma Olimpico di Parigi 2024 e Los Angeles 2028, e Cagliari è sempre di più un punto di riferimento a livello mondiale per la vela. Abbiamo avuto il merito di crederci una decina di anni fa e i risultati credo siano apprezzabili, non solo a livello sportivo ma dal punto di vista della promozione turistica, grazie alla poderosa copertura TV, e dell’indotto per il territorio”, il commento di Giandomenico Nieddu.

“Come Federazione Internazionale di Kiteboarding – le conclusioni di Mirco Babini, presidente della IKA – siamo particolarmente soddisfatti per la riuscita di un evento. Dopotutto non avevamo dubbi: abbiamo scelto Cagliari perché crediamo in questa organizzazione e perché abbiamo delle condizioni del vento difficilmente ritrovabili altrove. In questa edizione il Mondiale ha incoronato Vodisek e Moroz, due grandi interpreti di questa specialità, due nomi che faranno parlare di sé anche ai Giochi Olimpici di Parigi 2024”.

Classifica DONNE

  1. Daniela Moroz USA
  2. Lauriane Nolot FRA
  3. Ellie Aldridge GBR

Classifica UOMINI

  1. Toni Vodisek SLO
  2. Maximilian Maeder SGP
  3. Axel Mazella FRA

15.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite: Primi verdetti al Mondiale di Formula Kite: nei magnifici 10 anche Pianosi e Boschetti

Lo sloveno Vodisek, il singaporiano Maeder, la statunitense Moroz e la francese Nolot sono i primi nomi della finale per le medaglie di domani al Poetto. Anche i due azzurri sono in gioco per qualificarsi all’atto conclusivo. Fuori a testa alta l’italiana Pescetto

I Campionati del Mondo di Formula Kite, in corso di svolgimento nella spiaggia del Poetto, a Cagliari, hanno emesso i primi verdetti, nel pomeriggio di sabato 15 ottobre.

Nella penultima giornata del Sardinia Grand Slam (8-16 ottobre) hanno strappato il ticket per la finalissima lo sloveno Toni Vodisek e il singaporiano Maximilian Maeder per la competizione maschile. La statunitense iridata in carica Daniela Moroz e la transalpina Lauriane Nolot sono le prime qualificate all’atto conclusivo della categoria femminile.

Nel contempo, i due azzurri più rappresentativi, Riccardo Pianosi e Lorenzo Boschetti, rispettivamente quinto e ottavo in classifica generale, hanno ancora la possibilità di giocarsi i restanti due posti per la finale che assegna le medaglie. E’ rimasta invece fuori dalla lotta per le medaglie l’unica azzurra in gara nella Flotta Gold, Maggie Eileen Pescetto, nonostante un sabato estremamente positivo che l’ha vista cogliere anche un secondo posto nella settima regata. La 22enne italo-irlandese ha chiuso la giornata al 14simo posto finale, non lontana dalla top-10.

VODISEK SI CONFERMA IL MIGLIORE. SQUILLO DI BOSCHETTI
La giornata di gara al maschile si è aperta nel migliore dei modi per gli atleti italiani con la vittoria di Lorenzo Boschetti nella prima regata. Nella seconda e nella terza regata è salito in cattedra il Campione Europeo Vodisek che ha legittimato la propria leadership in classifica generale cogliendo due vittorie. “Nelle gare in cui sono andato a punti a questo Mondiale – racconta Vodisek – l’ho fatto arrivando o primo o secondo. Il vantaggio sui miei rivali è aumentato, ora spero che la fortuna mi assista nell’ultima giornata, a partire dall’intensità del vento: spero sia superiore ai 7 nodi”. Poi Toni conferma il suo approccio ‘friendly’ con tutto il gruppo dei rider: “La cosa che mi piace di più in questo sport è il rapporto di amicizia che ho con tutti, è chiaro che l’obiettivo di una gara è la vittoria, ma per me è altrettanto importante divertirci tutti assieme. E, quando ci commette un errore, ci si chiarisce e si resta amici”.

La quarta regata di giornata è andata invece al transalpino Benoit Gomez davanti all’azzurro Pianosi, autore quest’oggi di un percorso molto regolare con tre top-5 su quattro regate disputate. “Entro nelle Medal Series da quinto e ora ho concrete possibilità di conquistare un bel piazzamento a questo Mondiale. Oggi mi sentivo bene, ho avuto qualche problemino nelle prime due prove, poi mi sono settato meglio e sono riuscito a chiudere con due buoni piazzamenti”, ha detto Pianosi.

Direttamente in finale anche Max Maeder: “E’ stato importante essere, veloci, puliti e sereni, poi le gare hanno tante incognite. I rivali per l’oro? Toni ma non solo, sarà una bella lotta”.

Vodisek (Francia), Maeder (Singapore), Mazella (Francia), De Ramecourt (Francia), Pianosi (Italia), Gomez (Francia), Dolenc (Croazia), Boschetti (Italia), Taradin (CYP), Zakowski (Polonia) sono gli atleti che domani, domenica 16 ottobre, si giocheranno le medaglie al maschile.

ALDRIDGE MATTATRICE DI GIORNATA, MOROZ ANCORA LEADER
Tutti aspettavano un’altra giornata di dominio di Daniela Moroz, ma è stata la britannica Ellie Aldridge la mattatrice del sabato pomeriggio a Cagliari. La britannica si è aggiudicata la prima e la quarta regata dimostrando grande confidenza con un vento che si è attestato dai 10 ai 14 nodi. Le altre vittorie parziali sono andate all’argentina Gal Zukerman e alla francese Jessie Kampman.

Stanca ma soddisfatta Ellie Aldridge: “Oggi sono andata forte – le sue parole – e devo dire che è stata dura ma divertente. Domani cercherò in primis di raggiungere la finale e poi, se tutto andrà bene, di salire sul podio”.

Sfida mozzafiato fra Daniela Moroz e Lauriane Nolot per entrare finale con il miglior punteggio. “Con Nolot eravamo quasi appaiate – il commento di Moroz – quindi fra noi oggi è stato quasi un continuo match race. Mi ha reso la vita dura, ma ci siamo divertiti. Aldridge è davvero brava in queste condizioni, ma per me la battaglia principale è stata quella con Lauriane, per conservare la prima posizione”.

Le 10 qualificate alla Medal Series femminile sono Moroz (Stati Uniti), Nolot (Francia), Aldridge (Gran Bretagna), Dabson (Gran Bretagna), Whitehead (Australia), Newland (Francia), Anderson (Gran Bretagna), Zukerman (Argentina), Meyer (Germania) e Pulido Borrell (Spagna).

DOMANI FINALISSIMA LIVE IN STREAMING
Domani, domenica 16 ottobre, le sfide conclusive dei Campionati del Mondo di Formula Kite saranno trasmesse live in streaming sulle piattaforme Facebook dell’evento e di IKA, l’associazione internazionale di kiteboarding. L’evento raggiungerà oltre 140 Paesi in tutto il mondo, con servizi e speciali dedicati. Anche gli highlights giornalieri sono diffusi sulle piattaforme Facebook e Youtube dell’evento e di IKA.

Classifica DONNE

  1. Daniela Moroz USA – 16p
  2. Lauriane Nolot FRA – 18p
  3. Ellie Aldridge GBR – 36p

Classifica UOMINI

  1. Toni Vodisek SLO – 14p
  2. Maximilian Maeder SGP – 26p
  3. Axel Mazella FRA – 32p

14.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite: A Cagliari è il giorno del maestrale e delle conferme: Vodisek e Moroz ancora in testa al Mondiale

Lo sloveno e la statunitense si sono confermati i migliori anche al termine delle prime regate della Flotta Gold dei Campionati del Mondo di Formula Kite, in un venerdì ventoso e soprattutto piovoso. Il singaporiano Maeder e il francese Mazella non mollano la presa in vista degli ultimi due giorni. Settimo il primo degli azzurri Boschetti

Neanche un violento scroscio di pioggia, arrivato nella spiaggia del Poetto, a Cagliari, nelle prime ore del pomeriggio, ha fermato i campioni del kite mondiale, che venerdì 14 ottobre si son dati battaglia nelle prime regate della Flotta Gold del Sardinia Grand Slam, valido come Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica).

Assieme alla pioggia, a Cagliari sono arrivate anche le conferme delle regate di qualifica dei giorni scorsi. Lo sloveno Toni Vodisek e la plurititolata statunitense Daniela Moroz sembrano i più in palla con i venti di maestrale che spirano nel Golfo degli Angeli, ma gli avversari promettendo battaglia in acqua in vista delle prossime due giornate che assegneranno i titoli iridati per la stagione 2022.

Nelle prime ore del pomeriggio, al Poetto sono tornate le condizioni ideali per gareggiare, con vento di maestrale salito fino a 28 nodi. Approdato alla Flotta Gold da leader, Toni Vodisek ha confermato la sua eccellente condizione piazzandosi secondo nella prima regata di giornata dietro Maximilian Maeder e vincendo le due successive, prima del problema tecnico che lo ha fermato nella quarta. “Sono soddisfatto, è stata una bella sfida oggi con Maximilian, che è stato bravissimo. Peccato per il frontstall all’ultima regata, ma pazienza. Lui è al momento il mio principale avversario ma non l’unico. Ci sarà da divertirsi, fino a domenica”, il commento di Vodisek.

Giornata da incorniciare anche per Maeder, con un due successi e due secondi posti. “Oggi è stata una giornata grandiosa, sono davvero contento. I rivali sono fortissimi, il vento impegnativo. Sono felicissimo di essere tornato tra i migliori, è stata una gran gara nella quale bisogna essere veloci ma anche saper leggere il vento. Queste sono le occasioni in cui mettere a frutto tutto l’allenamento fatto”, le parole del 16enne di Singapore.

pettacolare la quarta regata della Flotta Gold con il transalpino Benoit Gomez, specialista nella lettura del vento, unico a scegliere in partenza il lato destro del tracciato, poi la rimonta di Maeder seguito da Theo de Ramecourt e dall’azzurro Lorenzo Boschetti, settimo in classifica generale e primo degli italiani. “Le condizioni erano difficili e tutti andavano davvero forte. I mesi passati qui a Cagliari gli scorsi due inverni hanno aiutato – ha detto Boschetti – così come aver fatto il piede con queste condizioni di vento molto forte. Nell’ultima prova ho chiuso terzo: ero secondo, ma ho preso un buco di vento nell’ultima poppa. Il passo c’è, qualche errore di troppo anche, ma non regatiamo mai in queste condizioni. Stiamo lavorando molto bene come squadra: lo scorso anno i francesi sembravano imprendibili, quest’anno con Ricky e Mario riusciamo spesso a star loro davanti”.

Nella gara femminile la grande favorita Daniela Moroz ha frenato solo nella gara della Flotta Gold, rimediando una squalifica UFD. La statunitense, cinque volte iridata, è tornata poi alle sue “abitudini” aggiudicandosi la seconda e la terza prova di giornata e dominando letteralmente la quarta. “Mi sono divertita moltissimo in queste condizioni, Lauriane era vicina ed è stata una giornata entusiasmante. Nella prima gara ho commesso un piccolo errore, ma ho pensato che può succedere e non mi sono fatta condizionare, poi ho dimostrato di essere velocissima e ho portato a casa altre tre importanti vittorie” ha commentato Moroz.

Alle sue spalle, nella Flotta Gold femminile, c’è sempre la francese Lauriane Nolot, tornata a imporsi sulle rivali nella prima regata del venerdì, per poi “accontentarsi” di un terzo e due secondi posti. Diciottesimo posto per l’unica azzurra in gara nella Flotta Gold, Maggie Eillen Pescetto.

SABATO E DOMENICA LIVE STREAMING PER LE SFIDE FINALI
Domani, sabato 15 ottobre, e domenica 16, le sfide conclusive dei Campionati del Mondo di Formula Kite saranno trasmesse live in streaming sulle piattaforme Facebook dell’evento e di IKA, l’associazione internazionale di kiteboarding. L’evento raggiungerà oltre 140 Paesi in tutto il mondo, con servizi e speciali dedicati. Anche gli highlights giornalieri sono diffusi sulle piattaforme Facebook e Youtube dell’evento e di IKA.

Classifica DONNE dopo 9 regate

  1. Daniela Moroz USA – 7p
  2. Lauriane Nolot FRA – 9p
  3. Poema Newland FRA – 24p

Classifica UOMINI dopo 10 regate

  1. Toni Vodisek SLO – 10p
  2. Maximilian Maeder SGP – 13p
  3. Axel Mazella FRA – 19p

13.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite: Vodisek e Moroz alle fasi finali da leader, Pianosi “re” del maestrale

­Lo sloveno e la statunitense approdano in prima posizione alla Gold Fleet che si giocherà le medaglie del Sardinia Grand Slam – Campionato del Mondo di Formula Kite, l’azzurro risale ottavo firmando i migliori risultati di giornata in campo maschile

Il fresco campione d’Europa e la campionessa del mondo in carica: sono stati Toni Vodisek e Daniela Moroz a concludere in testa le Opening Series del Sardinia Grand Slam – Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica), che hanno qualificato 25 ragazzi e altrettante ragazze alle Gold Fleet delle fasi finali, in programma da domani, 14 ottobre, a domenica 16. Finali che vedranno impegnati, fra gli altri, quattro italiani nella gara maschile e una fra le donne.

Anche nel Day-3 dell’evento, giovedì 13 ottobre, organizzatori e atleti hanno dovuto fare i conti con le bizze del vento e con un maestrale prima poco stabile e poi troppo debole. Si sono riuscite a concludere otto regate totali, che hanno portato gli uomini a concludere sei serie (Q6) e le donne, in acqua per prime, a finirne cinque (Q5).

Toni Vodisek conclude la giornata con il sorriso, grazie ai due secondi posti di manche dietro il polacco Maksymilian Zakowski e il francese Benoit Gomez. “Lo scirocco aveva permesso a tutti di gareggiare in condizioni stabili, mentre con il maestrale è sempre un’incognita. Sono molto contento per i secondi posti di oggi, non sono un mago nella lettura del vento, non come Gomez che è stato molto bravo in Q6 precedendomi. Speriamo di avere venti più stabili nei prossimi giorni, di divertirci e, ovviamente, di puntare al massimo risultato”, il commento dello sloveno.

Bicchiere mezzo pieno anche per Axel Mazella: per lui un secondo e un quinto posto, che gli permettono di avere lo stesso punteggio netto di Vodisek, anche se in piazza d’onore fino a ora. “E’ la sesta volta che gareggio qui a Cagliari e ogni volta mi diverto. Oggi c’era il classico maestrale e non è stato facile gareggiare, perché il vento era rafficato e oscillante. Ma anche questo è il kite, io mi diverto comunque. Difficile dire che sia il favorito, in poche regate può cambiare tutto”.

Successi di manche anche per Denis Taradin, terzo overall, Theo de Ramecourt, Florian Gruber e Riccardo Pianosi, che ha completato la giornata con un buon secondo posto salendo all’ottavo posto in classifica generale: “E’ stata una buona giornata per me – il commento di Pianosi, il migliore di giornata – ho trovato due belle prove, pulite. Sono partito bene, ho saputo leggere il vento in maniera giusta, anche facendo doppie virate. Sono in crescita”. Con Pianosi, passano in gold fleet anche Lorenzo Boschetti (15°), Mario Calbucci (20°) e Alessio Brasili (21°).

Fra le donne, prosegue il dominio di Daniela Moroz: cinque vittorie in cinque gare. Si è interrotta invece la serie positiva di Lauriane Nolot, preceduta nel suo gruppo da una rediviva Ellie Aldridge, altro nome importante di questo Mondiale. Occhio anche a Leonie Mayer: la tedesca entra in Gold Fleet in terza posizione, davanti alla britannica Katie Dabson e alla spagnola Gisela Pulido Borrell. “Speravo potessimo gareggiare di più, perché mi piacciono le condizioni di vento variabile offshore, speriamo che domani il vento sarà più forte e stabile. E’ bello essermi qualificata alla Gold Fleet Race in prima posizione, vedremo come andrà nei prossimi giorni”, ha dichiarato la statunitense, campionessa in carica.

Qualificata alle Gold Fleet anche un’azzurra, Maggie Ellien Pescetto, 25sima al termine delle qualifiche.

DA DOMANI E’ BATTAGLIA PER LE FINALI

Nella giornata di domani, venerdì 14 ottobre, il programma prevede Silver e Bronze Fleet alle 11.00, mentre la Gold Fleet, con i migliori atleti delle qualifiche che si giocheranno la qualificazione per la Medal Series, scatterà alle ore 13.00: i primi dieci delle gare maschili e femminili accederanno alle finali di domenica.

LIVE STREAMING DA VENERDI’ A DOMENICA
Da domani (ore 13.15), a domenica 16 ottobre, le immagini dei Campionati del Mondo di Formula Kite saranno trasmesse live in streaming sulle piattaforme Facebook e Youtube dell’evento e di IKA, l’associazione internazionale di kiteboarding. L’evento raggiungerà oltre 140 Paesi in tutto il mondo, con servizi e speciali dedicati. Anche gli highlights giornalieri sono diffusi sulle piattaforme Facebook e Youtube dell’evento e di IKA.

UOMINI – Classifica dopo 5 gare

  1. Toni Vodisek SLO – 6p
  2. Axel Mazella FRA – 6p
  3. Denis Taradin CYP – 12p

DONNE – Classifica dopo 5 gare

  1. Daniela Moroz USA – 4p
  2. Lauriane Nolot FRA – 4p
  3. Leonie Mayer GER – 14p

12.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite 2022: Tanta pioggia e poco vento a Cagliari: slitta il programma del Mondiale di Kite Foil

Nel Day-2 del Sardinia Grand Slam – Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica), organizzatori e atleti hanno dovuto fare i conti con le avverse condizioni meteo. Si tornerà a gareggiare giovedì 13 ottobre, da venerdì a domenica le fasi finali

Prima la pioggia, poi l’assenza di vento stabile. Dopo il ricco programma della giornata inaugurale del Sardinia Gran Slam – Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica), il mercoledì del Poetto di Cagliari è stato un giorno senza gare: le condizioni meteo hanno infatti reso vana qualsiasi volontà o tentativo.

Dopo la copiosa pioggia della prima parte della giornata, sul Golfo degli Angeli è uscito il sole e la direzione gara ha provato a fissare alle 15 la partenza delle regate femminili, seguite da quelle maschili. Le condizioni ideali per poter regatare hanno però tardato a manifestarsi. La direzione di gara ha rinviato la partenza, nell’attesa di venti stabili, e ha poi provato ad allestire un percorso per le opportune verifiche.

Alle 17.10 la decisione ufficiale sull’annullamento del programma odierno. Si riprenderà a gareggiare domani, 13 ottobre. Da venerdì 14 a domenica 16 sono invece in programma le fasi finali.

11.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite 2022: Il campione 2021 De Ramecourt avverte i rivali: “Per il Mondiale ci sono anch’io”

Nella prima giornata del Sardinia Grand Slam, in corso al Poetto di Cagliari e valido come Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica), il francese è apparso pienamente ristabilito dall’infortunio. Nella prima giornata brillano Mazella e Vodisek fra gli uomini, Moroz e Nolot fra le donne.

“I Mondiali sono l’evento per cui mi sono allenato tutto l’anno. L’infortunio che ha condizionato il mio Europeo non ha fatto altro che aumentare la mia motivazione. Ora mi sento bene e sono pronto a difendere il titolo”. I dolori al collo sono ormai un ricordo, il mood è quello giusto e il feeling con il Golfo degli Angeli è consolidato da tempo: il campione uscente Théo de Ramecourt è pronto a render dura la vita ai suoi rivali che da oggi, martedì 11 ottobre, al Poetto di Cagliari, sono scesi in acqua per il Sardinia Grand Slam – Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica) che andrà avanti fino a domenica 16 ottobre.

De Ramecourt ha debuttato con quattro terzi posti consecutivi nelle batterie di qualificazione. Alla fine della giornata, il classe 1997 francese è decimo. “Qui gareggiano i migliori atleti della specialità – ha detto De Ramecourt, iridato a Oristano lo scorso anno – e il livello è decisamente alto. Quanto a me, con l’arrivo delle Olimpiadi ci stiamo allenando per essere pronti a eventi specifici e il campionato del mondo è l’evento su cui mi alleno tutto l’anno. Non vedevo l’ora di gareggiare a Cagliari, location tecnica e ventosa. Gli Europei non sono andati come previsto perché mi sono fatto male al collo e ho dovuto ritirarmi, perciò ora sono ancora più carico”.

Theo fa le sue previsioni sulla contesa: “Sarà una gara davvero tecnica e interessante: agli Europei tutti spingevano molto e lo stesso faranno anche a Cagliari, per vincere questo titolo”. Il francese è arrivato a Cagliari oltre una settimana fa. E ogni volta si sente a casa: “Mi piace molto venire qui, soprattutto perché è fuori stagione, essendo allo stesso tempo caldo con un clima e una natura meravigliosi. Mi sono divertito a fare escursioni e, naturalmente, a fare kite in questi fantastici scenari con condizioni perfette. Persone fantastiche, buon cibo, buone vibrazioni: sono pronto”.

I migliori della prima giornata di qualificazioni in campo maschile sono stati Axel Maxella, trionfatore al Sardinia Grand Slam 2021 e il campione europeo Toni Vodisek, che hanno concluso in testa tutte le prime quattro batterie. Stesso punteggio netto, 3.0, per il velocissimo Maximilian Maeder, terzo assoluto in chiusura del Day-1 grazie a tre successi parziali. Nella Top 5 di giornata anche il croato Martin Dolenc e lo statunitense Kai Calder. Miglior azzurro è Lorenzo Boschetti, sesto: dopo l’incidente in Q1, il romagnolo si è prontamente riscattato con un quarto posto in Q2 e due secondi posti di fila. Dodicesimo Riccardo Pianosi, numero 1 del ranking. Le batterie maschili sono state caratterizzate da un vento di scirocco a 9/11 nodi.

La forza del vento è salita a 13 nodi per le gare femminili, che hanno visto “sua maestà” Daniela Moroz ribadire le sue ambizioni di titolo (sarebbe il sesto) con quattro successi in altrettante regate, gli stessi della campionessa europea Lauriane Nolot, francese, con cui condivide il primato. Top 5 di giornata per Jessie Kampman, Poema Newland e Katie Dabson.

10.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite 2022: A Cagliari scatta l’ora dei Mondiali di Formula Kite: via al Sardinia

Dopo la rassegna di triathlon, il capoluogo sardo accoglie anche il Campionato del Mondo della “tavola Olimpica”, dall’8 al 16 ottobre, presso la spiaggia del Poetto. Live streaming da venerdì 14 sulle piattaforme Facebook e Youtube dell’evento e di IKA

La grande vela abita a Cagliari. Che si tratti di ospitare l’equipaggio di Luna Rossa in vista dell’America’s Cup o di accogliere le stelle del kite, uno sport in procinto di diventare disciplina Olimpica (succederà a partire dai Giochi di Parigi 2024).

Per il secondo anno consecutivo sarà la Sardegna ad ospitare la massima rassegna iridata di Formula Kite. Da Torregrande (Oristano) al Poetto (Cagliari), due località balneari divise da un centinaio di chilometri ma unite dalla passione per la grande vela.

Dopo aver fatto le “prove” nell’autunno scorso ospitando la tappa regina delle KiteFoil World Series, dall’8 al 16 ottobre Cagliari replica con il Sardinia Grand Slam, che quest’anno assegna il Campionato del Mondo della cosiddetta “tavola Olimpica”, La manifestazione, che accoglierà 150 atleti (92 uomini e 58 donne) provenienti da 44 Paesi e 6 Continenti, è organizzata da GLEsport con il contributo economico dell’Assessorato del Turismo della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di Cagliari.

L’evento si disputa sotto l’egida di World Sailing (la Federazione Internazionale della Vela) e IKA (la Federazione internazionale di Kiteboarding), oltre alla FIV – Federazione Nazionale della Vela e alla CKWI, la Classe Kiteboarding e Wingsport Italia e con la collaborazione del Chia Wind Club.

Nella tradizionale conferenza stampa della vigilia di lunedì 10 ottobre, tenutasi al Villaggio Sardinia Grand Slam, presso la sesta fermata del Poetto, il Presidente del comitato organizzatore Gian Domenico Nieddu e il numero uno di IKA Mirco Babini hanno presentato la manifestazione, alla presenza di Mauro Contini dell’Assessorato allo Sport della Regione Autonoma della Sardegna, dell’Assessore all’Innovazione tecnologica, Ambiente e Politiche del mare del Comune di Cagliari, Alessandro Guarracino e dell’Assessore allo Sport del Comune di Cagliari, Fioremma Landucci.

DE RAMECOURT E MOROZ DIFENDONO I TITOLI

Occhi puntati a Cagliari sul campione uscente dell’edizione 2021, il francese Théo de Ramecourt, stella della spedizione transalpina che avrà in Axel Mazella un altro valido candidato alla vittoria finale. Secondo classificato nel Mondiale di Oristano, un anno fa, Mazella era stato già brillante protagonista nonché vincitore del Sardinia Grand Slam 2021 nelle acque del Poetto. Seri contendenti alle posizioni di vertice sono Denis Taradin, portacolori di Cipro, leader della KiteFoil World Series, e lo sloveno Tony Vodisek, neo-campione d’Europa. Solide chance anche per il team inglese e per Maximilian Maeder (Singapore), attualmente uno degli atleti più veloci al mondo.

Fra gli altri, a calamitare il tifo degli italiani sarà Riccardo Pianosi, bronzo ai Mondiali del 2021 sia ai recenti Europei, nonché leader di una ranking stagionale che vede al secondo posto il tedesco Florian Gruber e al terzo Lorenzo Boschetti, altri attesi protagonisti.

Fra le donne a difendere il titolo è la statunitense Daniela Moroz, cinque volte iridata e più volte star del Sardinia Grand Slam. Ma a Cagliari ci saranno, naturalmente, anche la britannica Ellie Aldridge e la francese Lauriane Nolot, argento e bronzo ai Mondiali 2021. Sulle acque di Cagliari volerà anche Gisela Pulido Borrell, la spagnola che comanda la ranking stagionale davanti alle stesse Nolot, fresca campionessa d’Europa e vincitrice del Sardinia Grand Slam 2021, e Moroz.

Gli atleti hanno raggiunto Cagliari con i relativi entourage, per un totale di 6.000 presenze stimate in due settimane.

IL PROGRAMMA DEL CAMPIONATO DEL MONDO DI FORMULA KITE 2022

Lunedì 10 Ottobre
ore 08:00-13:00: Verifica attrezzature (Stazze)
ore 14:00: Prove di Gara
ore 15:00-18:00: Verifica attrezzature (Stazze)
ore 08:00-18:00: Foto profilo Atleti
ore 19.00: Pasta Party di benvenuto per atleti e coach
ore 20:00: Riunione tecnica

Martedì 11 – Sabato 15 Ottobre
ore 12:00: Partenza Regate

Domenica 16 Ottobre
ore 12:00: Regate Finali e Medal Race
ore 17.00: Premiazione e Cerimonia Finale

09.10.2022, Campionati del Mondo di Formula Kite 2022: Pianosi, ambizione Mondiale: “Il Sardinia Grand Slam è il mio sogno iridato”

Al Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica) il 17enne marchigiano, numero 1 del ranking mondiale, vuole migliorare i terzi posti del Mondiale 2021 e dell’Europeo 2022. Martedì 11 ottobre le prime regate, domenica 16 le finali.

“Il favorito è Maeder ma io non firmo soltanto per il podio: voglio lottare per la medaglia più importante”. Diciassette anni, un talento naturale e una consapevolezza da veterano: così Riccardo Pianosi, classe 2005, bronzo europeo pochi giorni fa, “avverte” gli amici rivali in vista del Sardinia Grand Slam, che quest’anno è valido quale Campionato del Mondo di Formula Kite (Classe Olimpica). L’evento ha preso ufficialmente il via ieri con la registrazione dei 150 partecipanti e andrà avanti fino a domenica prossima, 16 ottobre, data delle finali. Martedì 11 le prime regate.

Reduce da una brillante rassegna continentale a Nafpaktos, Pianosi non si accontenterà di confermare i terzi posti ottenuti, in serie, ai Mondiali 2021, ai Kite Worlds Youth 2022 e agli Europei in Grecia. “Le aspettative sono alte, perché ho fatto un bell’Europeo – racconta Pianosi – confrontandomi con i più forti e con la possibilità di stare davanti. Ho i mezzi per migliorare i terzi posti dell’Europeo e dello scorso Mondiale. Certo, andare in acqua per migliorare il bronzo del 2021 potrebbe mettermi un po’ d’ansia, ma confido di fare una bella gara”.

Numero 1 del Men’s World Sailing ranking, Pianosi è a Cagliari già da diversi giorni, assieme a una ricchissima pattuglia di atleti che, giorno dopo giorno, è arrivata a un totale di 150 partecipanti (92 uomini, 58 donne) provenienti da 44 Paesi di 6 Continenti. “Noi italiani giochiamo in casa, ci siamo allenati molto e conosciamo il posto. Il Golfo degli Angeli mi piace molto, sto provando un po’ di tavole ma di base qui mi trovo molto bene” le parole di Pianosi.

Riccardo non ha dubbi su chi saranno i principali rivali: “C’è più di un atleta che può puntare all’oro: su tutti Max Maeder, che in questo momento è il più veloce e l’uomo da battere. Poi ci sono i francesi, Taradin, Boschetti: sarà una gran gara”. In una manifestazione dove i dettagli faranno la differenza, Pianosi affida un desiderio alla brezza marina: “Essendo anche il più leggero dei primi dieci, preferisco gareggiare in condizioni di vento leggero, che mi permettono di esprimermi al meglio”.

Il Sardinia Grand Slam è il tradizionale evento velico di Cagliari organizzato da GLEsport, con il sostegno economico dell’Assessorato del Turismo della Regione Autonoma della Sardegna e del Comune di Cagliari, sotto l’egida di World Sailing (la Federazione Internazionale della Vela) e IKA (la Federazione internazionale di Kiteboarding), oltre a FIV – Federazione Nazionale della Vela e CKWI, la Classe Kiteboarding e Wingsport Italia, e con la collaborazione del Chia Wind Club.

Lunedì 10 ottobre, il Campionato del Mondo di Formula Kite vivrà il primo momento ufficiale con la conferenza stampa in programma alle ore 11.00 al Sardinia Grand Slam Village, presso la sesta fermata del Poetto (ingresso chiosco Il Nilo), mentre da martedì 11 ottobre si inizierà a regatare. L’inizio del programma è fissato alle ore 10.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chatta con noi
Hai bisogno di aiuto?
KiteGeneration
Ciao,
hai bisogno di iinformazioni su alloggi, corsi e kite camp? scrivici, saremo lieti di poterti aiutare :)